Bordeaux

Non so cosa mi aspettassi da questo viaggio. Forse niente perché nel mio cervello malato con 7 giorni a disposizione avrei potuto finalmente scendere in Salento e invece manco per niente perché da Nizza tutti i voli erano terminati. Restava l’Alitalia con oltre € 400 a tratta ma di che stiamo a parlà? Va da sé che ho dovuto ripiegare su qualche altra cosa, mentre continuavo a maledire i francesi per aver esaurito tutti i posti sui voli Easyjet! L’odio profondo e la delusione di quei giorni non si può raccontare, ho preferito così cercare di focalizzarmi su qualcosa di positivo: un altro viaggio! Ovviamente non sarebbe mai stato bello ed entusiasmante quanto tornare giù ma almeno qualcosa che ci si avvicinasse vagamente!
Biglietti per Portogallo e Spagna sempre alle stelle, meno del volo per Roma ma comunque… 5 terre irraggiungibili in tempi umani e senza cambiare 3 treni, il viaggio della speranza insomma e staccando dal lavoro alle 17.00 non è che fosse proprio il massimo. Partire il giorno dopo per viaggiare con più calma fuori discussione ma allora DOVE andare? E d’un tratto mi torna in mente Biarritz… un posto ingiustificatamente sognato a lungo durante l’infanzia perché ne avevo sentito parlare in termini entusiastici da amici di famiglia. Ma 7 giorni lì erano un po’ troppo. Comincia allora il mio trip mentale… perché il viaggio parte sempre dalla testa! Comincio ad informarmi, leggere, guardare orari dei voli, hotel e chiedo a una mia amica di lì! Fioccano consigli che si riveleranno uno più azzeccato dell’altro: Hondarribia, San Sebastian e Bilbao! Si, lo so, nessuno di questi è in Francia ma non è colpa di nessuno se la parte più bella di questo paese si trova oltre il confine! Disclaimer in ritardo! Amo e odio questo paese, esattamente come succede per l’Italia quindi niente prediche!

Volevo visitare Pau, altra fissa bizzarra da anni, fare un salto a Toulouse e comunque ero costretta ad atterrare a Bordeaux: Città che non mi interessava affatto o, meglio, che non era nelle mie priorità! E il mio intuito e non sbagliava!

Vagare sotto una gnagnarella scoraggiante (per i non romani: pioggia! Quella che scende costante e petulante, quasi dolcemente, ma che ti “fracica” lo stesso!) al freddo e al gelo! Fortuna anche che avevo controllato le previsioni meteo prima di partire e sapevo a cosa sarei andata incontro! Fortuna che avevo portato i pantaloni idrorepellenti da mettere sopra ai fuseaux in modo da annientare la pioggia e aumentare la sensazione di caldo, vitale per le fissate come me!

Cammina, cammina, sempre co’sto cacchio di ombrello, il cappuccio, lo zaino (mai troppo pesante! l’abc di ogni backpacker che io estremizzo con manie minimal quindi si viaggia mooolto leggeri!) dalla stazione Saint Jean prendo il tram, scendo dopo 4 fermate sul lungo Garonne, appena comincio a vedere torrette gotiche, all’altezza del ponte di Pietra. Mi addentro per stradine alla ricerca della meraviglia che avevo scorto dal tram, in linea d’aria non doveva essere lontana… infatti non lo era, peccato solo che il quartiere fosse pieno di bavosi che probabilmente non avevano mai visto una donna e allora batti in ritirata verso strade più larghe e affollate. Ari-ponte-di-pietra, lungo Garonne e cammino, cammino, cammino ancora!

So di dire qualcosa di molto impopolare, Bordeaux non è affatto brutta, anzi, ma ancora fatico a capire i criteri necessari per essere considerati patrimonio dell’UNESCO.

La vera sorpresa per me non sono stati i palazzi e i monumenti… Belli, notevoli, etc. Ma I giardini pubblici. Non ne ho mai visti di così curati e ben tenuti. Un angolo di pace, tagliato fuori dal tempo e dalla frenesia del centro urbano. Un mix di caldi colori autunnali, vari tipi di alberi, cigni, anatre… la parte migliore della città insomma! 

5 thoughts on “Bordeaux

  1. Sì, non venite da noi, care italiane, che il nostro clima fa schifo e che rischiereste di essere stuprata in una viuzza del quartiere Saint Pierre! 😉

    Alex

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s